Rinoscultura

Rinoplastica non chirurgica, Correzione naso, Rimodellamento naso

RINOSCULTURA: oggi il naso si corregge anche senza bisturi

E’ ormai provato che la cosidetta “midface” (centro del volto) è la prima area del viso su cui si posa lo sguardo di ogni nostro interlocutore. E non è una casualità che il naso rappresenti il fulcro di questa regione anatomica, a cui conferisce personalità e carattere.
Ma sono moltissime le persone, di entrambi i sessi e di tutte le età, che non possono vantare una piramide nasale regolare ed armonica, e soffrono di questo inestetismo, riversando una certa dose di insicurezza anche nei rapporti interpersonali.
Autorevoli studi  sociologici, infatti, dimostrano inequivocabilmente, che la consapevolezza di essere dotati di un naso troppo esuberante, magari con una gobba sul dorso, oppure con una punta spiovente o poco elegante, si traduce in una sorta di imbarazzo nelle relazioni sociali ed in una propensione alla scarsa concentrazione con conseguente ridotta resa, anche in ambito lavorativo.
Ciononostante, l’idea che si possa realizzare il progetto di ricostituire l’assetto e la forma del naso solo con un atto chirurgico, induce la stragrande maggioranza dei potenziali pazienti, a rinunciare al loro sogno, per timore del dolore, delle eventuali ecchimosi o tumefazioni post-intervento nonchè per i tempi di recupero.
In assonanza con i desideri dei più, la tendenza attuale della branca medica volta alla correzione dei difetti estetici, è proprio quella di risolvere il problema senza ricorrere alla sala operatoria e con possibilità di ripresa immediata delle abituali attività lavorative e relazionali.
Anche per le irregolarità strutturali del naso è oggi, in molti casi, permesso agire in ambito medico - ambulatoriale, senza tagli e senza suture, e soprattutto con un risultato subito visibile, in assenza di gonfiori e lividi. Si parla infatti di “rinoscultura” non chirurgica per identificare la tecnica di correzione estetica del naso eseguibile in una decina di minuti, ma rigorosamente da mani esperte e senza improvvisazione. Il medico, dopo una premurosa selezione del paziente, ed in seguito ad una visita attenta e meticolosa, può optare per questa soluzione che prevede il rimodellamento di dorso e punta nasale,quando necessario, al fine di restituire al naso un’armonia mai avuta prima. La metodica sfrutta i progressi, avvenuti negli ultimi anni, nel settore delle biotecnologie medicali, avvalendosi di una gelatina rimodellante di completa biocompatibilità rispetto ai nostri tessuti, con cui viene integrata in modo assolutamente naturale e senza alcun rischio.
Anche per il naso, quindi, come per tanti altri problemi medico-estetici, l’ottica “artistica” del medico, e i traguardi raggiunti dalla scienza si fondono meravigliosamente, allo scopo di raggiungere l’obiettivo di aiutare persone insoddisfatte di sé, a ritrovare il sorriso e l’autostima.

Rimodellare il naso senza intervento chirurgico? Ieri una chimera... Oggi spesso una realtà!!!
Molti adolescenti aspettano con trepidazione di compiere diciotto anni soltanto per due motivi: prendere la patente e…rimodellare il proprio naso!!
D’altronde, come spiegano eminenti psichiatri, il naso rappresenta il centro del nostro volto e, unitamente ad occhi e bocca, costituisce l’elemento fisiognomico piu’ osservato. Per questo motivo nel naso identifichiamo il punto focale della ricostruzione mentale del viso, sia proprio che altrui, e quando è sproporzionato o troppo voluminoso, spicca piu’ vistosamente di altri inestetismi.
Il disagio psicologico che deriva dalla mancata accettazione del proprio naso generalmente si instaura precocemente, (attorno ai 12-13 anni) anche se il soggetto si rivolge al medico per migliorare il suo profilo prevalentemente tra i 18 e i 30 anni.
Attualmente molti difetti del dorso e della punta nasale sono correggibili anche senza ricorrere alla chirurgia, ma ambulatorialmente, con l’ausilio di una tecnica di Medicina Estetica che prevede il “rimodellamento” del naso, sfruttando gel plasmabili biocompatibili (fillers), sia riassorbibili che permanenti, per consentire quindi anche una sorta di “correzione di prova”, prima di decidere di optare per una soluzione di rimodellamento definitiva.
In alcuni casi, tuttavia, quando sono presenti alterazioni della funzionalita’ respiratoria conseguenti ad ipertrofia dei turbinati o deviazione del setto nasale, o quando è il gibbo e’ molto evidente (gobba del dorso nasale), è ancora necessario entrare in sala operatoria per eliminare il problema.
Ma, grazie all’affinamento delle tecniche e delle strumentazioni, oggi la rinosettoplastica (questo è la definizione corretta dell’intervento) è molto più leggera che in passato, può essere eseguita anche in regime di day hospital e con l’ausilio del laser. Le minuscole incisioni vengono praticate all’interno delle narici, senza lasciare alcuna cicatrice visibile residua.
I tempi di recupero post-intervento sono davvero brevi e il paziente ritorna molto presto alle sue abituali attività lavorative e socio-relazionali.
Anche se la stragrande maggioranza dei pazienti appartiene alla fascia dei ventenni-trentenni, oggi si interviene molto spesso anche dopo i 40 anni, ricercando un effetto ringiovanente. Infatti la punta del naso, per colpa della forza gravitazionale, è una delle strutture anatomiche che invecchia più precocemente in un volto. Indipendentemente dall’età, comunque, un naso disarmonico rappresenta uno dei problemi estetici più sofferti, con risvolti talora anche molto frustranti nei rapporti sentimentali, nell’ambiente di lavoro, a scuola o all’università.
E’ importante essere consapevoli che la Medicina Estetica correttiva negli ultimi anni ha fatto passi da gigante e può diventare un grande alleato, anche sul fronte psicologico oltre che terapeutico.  L’obiettivo dello specialista  migliorando un brutto profilo, “alleggerendo” un naso troppo prominente, correggendo  la discesa della punta è in definitiva quello di  permettere al paziente di riconquistare finalmente sicurezza, autostima e serenità interiore.

Dott.ssa Elena Guarneri

Medico Chirurgo