RINOPLASTICA E SETTOPLASTICA 2018-05-16T15:16:27+00:00

RINOPLASTICA E SETTOPLASTICA
Palpebre cadenti, Blefaroplastica non chirurgica, Ringiovanimento dello sguardo

La rinoplastica è un intervento chirurgico che punta a correggere la forma e la dimensione del naso. Nel caso in cui ci siano difficoltà e problemi respiratori si può effettuare una settoplastica (cioè una correzione della deviazione del setto nasale con trattamento di eventuale ipertrofia dei turbinati) o una rinosettoplastica (cioè un intervento di rimodellamento del naso e contestualmente la deviazione del setto).

SETTOPLASTICA

ragazza rinoplastica

Rispetto agli interventi del passato, oggi si è in grado di correggere la deviazione del setto senza asportarne le parti deviate ma raddrizzandole e posizionandole nella sede ideale. Il vantaggio è quello di una chirurgia conservativa, priva di rischi e complicanze.

L’evoluzione della tecnica chirurgica (l’intervento si realizza in day hospital, in anestesia locale accompagnata da sedazione) ha permesso di ridurre al minimo i tempi operatori, consentendo al paziente un più rapido ritorno al sociale quasi del tutto privo di disagi. Uno dei più validi apporti in questo campo è l’utilizzo del laser, che permette di intervenire procurando meno edemi (accelerando così i tempi di guarigione).

RINOSETTOPLASTICA

La rinosettoplastica è, invece, l’associazione dei due interventi, rinoplastica e settoplastica: contestualmente si rimodella il profilo nasale e si risolvono problemi che impediscono una corretta respirazione.

RINOSETTOPLASTICA LASER ASSISTITA

Anche l’intervento di Rinosettoplastica è diventato più semplice ed accessibile di un tempo: utilizzo dell’anestesia locale, niente ricovero, annullamento del dolore post-operatorio, tempi di guarigione ridotti a meno di due settimane. Questi sono alcuni dei molti vantaggi che vengono offerti da questo intervento ricostruttivo, che si avvale del laser ad anidride carbonica pulsato e che si realizza contenendo al minimo il sanguinamento, offrendo benefici non indifferenti sia sul fronte estetico che su quello funzionale del naso.

Un’altra novità della “nuova” chirurgia riguarda la riduzione al minimo del sanguinamento, resa possibile sia grazie all’effetto fotocoaugulante del laser, sia dall’utilizzo di sostanze vasocostrittrici somministrate in fase anestesiologica. Tutti questi accorgimenti assicurano una minore invasività dell’intervento. I vantaggi sono anche dal punto di vista pratico: già a distanza di una settimana dall’intervento si potranno riprendere le normali attività mentre lo sport potrà essere ripreso già dopo un mese.

Piccole correzioni del naso che prevedono il solo rimodellamento della punta (struttura cartilaginea)possono essere eseguite con una semplice sedazione.

donna naso con gobba

La Dottoressa Elena Guarneri esegue a Milano, Brescia, Cremona interventi di rinoplastica, settoplastica e rinosettoplastica laser assistita.