PRP IN TRICOLOGIA 2018-06-14T10:05:13+00:00

PRP IN TRICOLOGIA – ALOPECIA AREATA – ALOPECIA ANDROGENETICA

uomo sorridente capelli

TERAPIA PRP PER LA CURA DELL’ALOPECIA AREATA
prp areata, cura prp alopecia, cura prp

Una recente ricerca ha affermato che il PRP è un valido trattamento non solo per la calvizie comune, ma anche per l’alopecia areata.

 L’alopecia areata è una condizione autoimmune comune, che causa la perdita di capelli indotta da infiammazione. È molto frequente e spesso ha remissione spontanea ed è caratterizzata dalla improvvisa comparsa di chiazze prive di peli, di forma per lo più rotondeggiante, di numero e di dimensioni variabili. Non mostra particolare predilezione di sesso e colpisce soprattutto soggetti di razza caucasica ed orientale.

L’alopecia areata può esordire a qualsiasi età, ma sembra più frequente nell’infanzia e nella adolescenza, comune nell’età adulta e rara nell’anziano.

L’ultima novità nella terapia dell’alopecia areata è costituita dalla terapia a base di Plasma Ricco di Piastrine. La terapia PRP è stata utilizzata per molti anni nel trattamento di traumi, ustioni e ulcere croniche, accelerando in modo significativo la cicatrizzazione e migliorando sensibilmente la qualità della cicatrice stessa.

Nel corso degli ultimi anni, è stata applicata con notevole successo nel contrasto della caduta dei capelli, sia a livello di trattamento conservativo, sia associata al trapianto di capelli.
Nel corso della terapia PRP, viene prelevata dal paziente una piccola quantità di sangue e posta nella centrifuga. A seguito della centrifugazione, viene isolato il plasma del sangue, ricco di piastrine. Quindi, le piastrine vengono attivate con l’aggiunta di ioni cloruro di calcio, con il risultato di rilasciare una grande quantità di fattori di crescita (growth factors), i quali sono in grado di attivare le cellule staminali primitive (stem cells) che si trovano nel follicolo pilifero. Inoltre stimolano il potere di guarigione dell’organismo a livello locale, aumentando la proliferazione cellulare indispensabile per il processo di cicatrizzazione e per il funzionamento fisiologico della pelle e dei suoi derivati.

La terapia PRP è praticamente indolore, poiché viene applicata con l’impiego di microaghi 30G, e non richiede anestesia locale.

TERAPIA PRP PER LA CURA DELL’ ALOPECIA ANDROGENETICA
Prp alopecia androgenetica, alopecia androgenetica, prp calvizie

L’alopecia androgenetica è la più frequente delle alopecie definitive non cicatriziali: da cui il termine di “Calvizie Comune”.
L’Alopecia Androgenetica è condizione cronica, geneticamente determinata, caratterizzata dalla progressiva involuzione in miniaturizzazione dei follicoli piliferi del cuoio capelluto e dei capelli che ne derivano.

L’alopecia androgenetica è dovuta all’azione degli androgeni sui follicoli piliferi ed esiste una predisposizione genetica alla sua comparsa. Tanto fattori genetici quanto fattori ambientali hanno un ruolo nella sua comparsa e nella sua progressione, mentre le cause profonde restano ignote.

Negli uomini, la classica alopecia androgenetica è caratterizzata da:

  • perdita dei capelli a livello delle tempie

  • diradamento

  • progressivo arretramento della linea dei capelli

L’alopecia androgenetica femminile si manifesta di solito con assottigliamento diffuso dei capelli, pur senza arretramento della hairline. Il diradamento dei capelli è più visibile nella parte superiore del cuoio capelluto. A differenza di quanto avviene negli uomini, raramente provoca la perdita totale dei capelli nella regione colpita.

Oltre all’ereditarietà, anche altre circostanze determinano l’alopecia androgenetica femminile, come la:

  • diminuzione degli ormoni femminili durante la menopausa

  • la sindrome dell’ovaio policistico

  • l’iperplasia surrenalica congenita androgenetica

  • tumori surrenali e ovarici

  • la sindrome di Cushing

  • l’assunzione prolungata di cortisone

È bene eseguire un controllo ematologico ed ormonale completo per escludere la presenza di malattie sottostanti, soprattutto nel caso di alopecia androgenetica femminile.

La terapia PRP per la cura dell’alopecia androgenetica, consiste nell’infusione nella zona colpita di plasma derivato dal sangue del paziente stesso. Il plasma, opportunamente attivato, viene iniettato nel cuoio capelluto e, attraverso la produzione di fattori di crescita, determina lo sviluppo di nuove cellule, il miglioramento dell’ematosi nella zona interessata del cuoio capelluto e il rafforzamento dei follicoli piliferi malati.

Poiché sfrutta la forza di guarigione dell’organismo stesso, rappresenta una delle più efficaci tra le moderne terapie dell’alopecia androgenetica.

La Dottoressa Elena Guarneri nei suoi studi di Brescia, Cremona, Milano e Castelletto di Leno offre terapie PRP per la cura di Alopecia areata e alopecia androgenetica.