Invecchiamento viso

Ringiovanimento, Rinnovamento, Restauro viso, Rughe, Flaccidità, Cedimento tessuti

Caratteristiche generali
Non ce ne sono di precise, perché l’invecchiamento è inevitabilmente influenzato dalle peculiarità individuali (forma del viso, tipo di cute, espressioni abituali, caratteri ereditari, eccetera).
Certo è, che quasi all’improvviso ci si accorge che il volto è “crollato”, la pelle ha perso il tono, sono comparse rughe e rughette e si sono accentuate le “pieghe di espressione”.

Segni tipici
Uno è la prevalenza delle “rughe tristi”, cioè dei segni “di espressione” (in genere verticali, come quelli tra le sopracciglia e tra naso e bocca) che danno un’aria depressa e severa. Un altro è, lo ripeto, la rapidità del fenomeno: la cute sembra “spegnersi”, diventare meno elastica, meno tonica, quasi da un giorno all’altro.

Cause principali
Un precoce e subitaneo invecchiamento (o apparente invecchiamento) può manifestarsi, già a partire dai 25-30 anni, per lo stress cronico (cioè, per una cronica situazione di disagio psicofisico), per l’ansia, la depressione o per shock emotivi diversi: tutto ciò porta all’esaurimento dell’organismo in toto. E dove si vede, anzitutto, l’esaurimento? Sulla pelle.  Ma non è l’esaurimento nervoso di antica memoria, ma un reale stato di deperimento, e  si traduce in disturbi carenziali (lo stress consuma ingenti quantità di riserve, di vitamine, di minerali, di enzimi) e in squilibri neurovegetativi. La cute, ecco, è sottonutrita. In conclusione, a entrarci sono per lo più i fattori ansiogeni in senso lato (modificazioni nello stile di vita, superlavoro, insonnia, shock emotivi come una separazione o la perdita del lavoro o un cambio non desiderato di residenza). Ma anche malattie croniche, eccessi di alcol, diete carenti e stati anoressici larvati o conclamati, mancanza di sonno, assunzione di sostanze psicoattive (farmaci, droghe varie), portano inevitalmente – ancor prima che a malattia – a segni di invecchiamento precoce.

Dott.ssa Elena Guarneri

Medico Chirurgo